Visualizzazioni totali

lunedì 9 maggio 2011

l'inutilita' di una visita..

Ormai ci siamo. La settimana prossima la regina Elisabetta II si rechera' in visita ufficiale in Irlanda. E' dal 1911 che un sovrano Inglese non tocca il suolo dell'isola di smeraldo,solo che all'epoca l'Irlanda era ancora sotto il dominio inglese. Ora,a distanza di 100 anni,la scena si ripropone,con tutte le incognite del caso.La regina tocchera',durante la visita,luoghi legati alle barbarie britanniche(come Croke Park,lo stadio dove ci fu un eccidio durante una partita)e luoghi stracolmi di turisti come l'animata Temple Bar. Visto che non credo che ci sara' un bagno di folla per il carrozzone reale,mi domando che bisogno c'era di questa parata mediatica. E' inutile ribadire che diverse organizzazioni dissidenti hanno gia' fatto sapere che ritengono un insulto la visita di Elisabetta sul suolo irlandese,minacciando ritorsioni e tentativi di attacco. In un periodo buio per l'economia Irish mi domando che bisogno ci fosse di un evento del genere.Costi elevatissimi per garantire la sicurezza di un sovrano indesiderato in visita.....God save the Queen.....

2 commenti:

pedro ha detto...

Caro Alberto, non so...
Non so se a distanza di tanti anni, tale visita debba essee vissuta ancora in un certo modo.
Diciamoci la verità, forse tu conosci irish migliori di quelli che ho conosciuto io, ma a me sono parsi molti 'british'.
In tutto, pregi e difetti.
La visita non dovrebbe essere presa come provocazione, a mio modo di vedere.
L'irlanda si deve rialzare sotto altri punti di vista.
Deve dimostrare che ha le gambe per camminare da sola, senza continuare ad elemosinare aiuti a dx e sx.
L'irlanda che amavo mi ricordava il sud italia.
Passionale, genuina.

Ma tanta acqua è passata sotto o'connel's bridge... ;)

easter rising 1916 ha detto...

Non penso di conoscere irish migliori di quelli che hai conosciuto tu,anzi....Tu la realta' l'hai vissuta molto di piu' di quello che posso aver fatto io pur nelle mie innumerevoli visite.Forse hai ragione tu,i Dublinesi o comunque gli abitanti a sud del confine ormai se ne fottono di cio' che e' stato.Di certo so che una buona parte del popolo irlandese,soprattutto tra gli abitanti dell'Ulster,paga quotidianamente dazio alla corona inglese.E non si tratta ahime' solo di dazii monetari.Il settarismo e' ancora molto elevato e alcune zone di west belfast sembrano ancora veri e propri ghetti.Peccato che la tigre celtica che ha spazzato la repubblica d'irlanda si sia dimenticata dei fratelli meno fortunati del nord....